mercoledì 19 giugno 2013

Uncinetto: Tessitura bicolore

Uncinetto: Tessitura bicolore

Questo punto è adatto per capi spalla, borse, gonne, risulta essere un lavorazione simile al tessuto, molto compatta. Occorre attenzione nell'eseguire il punto e per non fare errori si consiglia di interrompere il lavoro solo alla fine del motivo.
1-2 giro in bianco: 1 maglia bassa in ogni catenella e una catenella volante per girare il lavoro.
3 giro in viola: 2 maglie basse , 2 maglie alte entrando con l'uncinetto del 1° giro allungando l'asola di ogni maglia alta* ripetere da * a *
4 giro in viola: *2 maglie basse sulle 2 maglie alte allungate del giro precedente, 2 catenelle volanti sulle 2 maglie basse* ripetere da * a * fino alla fine del giro.
5 giro in bianco: * 2 maglie alte allungate sulle 2 catenelle volanti, entrando con l'uncinetto nelle maglie del 1 giro, 2 maglie basse sulle 2 maglie basse seguenti * ripetere da * a *fino alla fine del giro.
6 giro in bianco: * 2 catenelle volanti sulle 2 maglie basse, 2 maglie basse sulle 2 maglie alte allungate del giro precedente * ripetere da * a *
7 giro in viola: * 2 maglie basse sulle 2 maglie basse, 2 maglie alte allungate sulle 2 catenelle volanti, entrando con l'uncinetto nelle maglie alte allungate del 3 giro * ripetere da * a * sino alla fine del giro.
8 giro in viola: 1 maglia bassa su ogni maglia del giro precedente.
9 – 10 giro in bianco: 1 maglia bassa su ogni maglia bassa del giro precedente.
11 giro in viola: riprendere dal 3 giro lavorando le maglie alte allungate entrando con l'uncinetto nelle maglie del 9 giro.


martedì 18 giugno 2013

Maglia: Punto traforato 1

Maglia:  trafori verticali 1

Punto adatto a bluse o golfini, sciarpe. Si consiglia l'uso di un filato sottile.(baby merino, alpaca).

Il lavoro va svolto su un numero di maglie divisibili per 9 più 2 maglie di vivagno.
  1. Ferro: 1 maglia di vivagno, *2 maglie a rovescio, 1 accavallata semplice (passare una maglia a dritto, lavorare 1 maglia dritto, accavallare la maglia passata su quella lavorata), 1 gettato, 3 maglie a dritto, 1 gettato, 2 maglie prese insieme a dritto* ripetere da un * all'altro * fino alla fine del ferro e terminare con 2 maglie a rovescio e 1 maglia di vivagno.
  2. Ferro e tutti i ferri pari: 1 maglia di vivagno, 2 maglie a dritto, *7 maglie a rovescio,2 maglie a dritto *. Ripetere da un * all'altro * fino alla fine del ferro e terminare con 1 maglia di vivagno.
  3. Ferro: 1 maglia di vivagno, *2 maglie a rovescio, 2 maglie a dritto, 1 gettato, 1 accavallata doppia (passare una maglia a dritto senza lavorarla, lavorare 2 maglie assieme a dritto, accavallare la maglia passata su quelle lavorate), 1 gettato, 2 maglie a dritto *. Ripetere da un  * all'altro * su tutto il ferro e terminare con 2 maglie a rovescio e 1 maglia di vivagno.
  4. Ferro: Come il 2 ferro
  5. Ferro: Riprendere dal 1 ferro




lunedì 17 giugno 2013

lunedì 4 febbraio 2013

Maglieria Primaverile: Blumarine

Stavo sfogliando l'ultimo numero di Maglieria Italiana e mi sono imbattuta in uno dei nuovi trend maglieria per la primavera estate: le trasparenze. 
Sono in molti a scegliere filati di medio peso da lavorare a maglie larghe per creare capi adatti alle stagioni più calde con risultati spesso interessanti.
   
Tra le tante alternative di Blumarine mi sono soffermata in particolare su questi due; maglie leggere, trasparenti in colori freschi e femminili. La prima molto sottile ed elaborata, con un'attaccatura delle maniche bassa e scollo a barchetta. La seconda una maglia semplice, punto standard lavorato largo scollo tondo. Sono entrambi modelli vestibilissimi per l'estate con una canotta tono su tono ad esempio - anche se nel caso della versione in bianco aggiungerei un tocco fluo.
Per la sera invece prediligiamo il tema della canotta e del gilè impreziositi da paillettes. Nel primo caso lavorati direttamente nella maglia, si può scegliere un filato prezioso o aggiungere paillettes, strass, perline e quant'altro prima della lavorazione. Nel secondo modello invece, a meno che non siamo provette ricamatrici, consiglio di realizzare un gilè semplice e pensare in seguito ai particolari. 
Entrambi i capi trasformano un outfit da giorno in un attimo, inoltre con le maglie larghe la lavorazione procede molto più svelta e in breve vi potrete godere i frutti del vostro ingegno. 

venerdì 1 febbraio 2013

Motivi di maglia: asian knot

Nella progettazione di un capo in maglia, sopratutto se invernale, gli stilisti utilizzano spesso le trecce nelle loro molteplici versioni; hanno infatti l'indiscusso pregio di dare dinamismo al capo aggiungendo, a seconda del filato, un tocco rustico o sofisticato. Non sono però l'unica alternativa, ci sono anche i nodi come dimostra la maglia proposta da Vogue Knitting. 


Di questo capo mi piace tutto: le trecce che dividono la maglia in quadranti ancor più definiti dai diversi punti utilizzati (maglia rasata, legaccio e punto riso. Il collo alla coreana e l'abbottonatura sul retro ma anche il meraviglioso intreccio che ricorda proprio un nodo come questo.

Considerando la quantità di nodi possibili, anche le alternative saranno infinite!