martedì 30 ottobre 2012

Crochet per Halloween!


Dolcetto o scherzetto?! La premessa è obbligatoria perché
per questo Halloween abbiamo deciso di fare un giro tra le stravaganze delle "knitters e crochetters" e abbiamo trovato delle proposte molto sfiziose! 
Di seguito trovate la nostra classifica, l'ordine di preferenza sceglietelo voi! 

1) festone crochet: un progetto semplice per grandi e piccini
2) teschietto amigurumi: perfetto per l'albero di Halloween
3) secchiello per dolci: per tutto l'anno
4) halloween gang: divertente sulle porte 
5) pipistrello amigurumi: boh!
6) portacandela: per una tavola in tema
7) asciugamano: un Topolino stregato! 
8) ragnatela: dobbiamo ammetterlo, uno dei nostri preferiti
9) ghirlanda: facile e d'effetto
10)strega: con questo cappello è il costume più bello



domenica 28 ottobre 2012

Restyling: il maglione 2

Non sono riuscita a resistere a questa seconda alternativa, sempre dalla collezione Moschino Cheap and Chic dell'inverno 2012. L'attenzione si sposta evidentemente sulla parte alta del capo, a differenza del restyling presentato nel precedente post. Mi è successo spesso di aver dovuto cestinare una maglia perché collo e spalle si erano deformati, con questo trucchetto, si può salvare la maglia e dare un tocco decisamente glam retrò.  


Il consiglio, per chi volesse replicare, in questo caso è: 

  1. di prendere molto bene le misure prima di procedere. Meglio di tutto sarebbe poter mettere la maglia su un supporto - leggi manichino - per tenere il lavoro costantemente sotto controllo.
  2. Utilizzare almeno tre colori di cui uno della stessa tonalità della maglia. 



sabato 27 ottobre 2012

Restyling: il maglione

La collezione invernale di Moschino Cheap and Chic mi ha colpito immediatamente per il tripudio di colori e per gli spunti creativi. In particolare ho apprezzato moltissimo l'attenzione nei confronti delle tecniche tricot e crochet alle quali siamo particolarmente affezionate. 
La proposta di questo post è quella di trovare ispirazione per un restyling. Esattamente come quello visto in passerella chiunque ha in casa un maglione un po' datato o che non convince più, ecco un modo semplice ed efficace per dargli nuova vita.  


In questa seconda foto si vede quanto questo capo sia adatto alla quotidianità. Se aveste voglia di riproporre questa tecnica, trovate di seguito i nostri consigli: 

  1. Scegliete almeno quattro colori da alternare tra loro ma che si sposino con il colore di fondo.
  2. Tenete a mente le misure, sarebbe meglio infatti che il decoro centrale fosse ben visibile. Non abbiate dunque paura di osare. 



sabato 20 ottobre 2012

Cascade Yarns disponibile ora su e-shop

Cascade Yarns - Cascade 220 Grande novità nel negozio online di Pippi:




da oggi troverete Cascade Yarns nel e-shop: www.ppcalzelunghe.com!
 I colori della Cascade 220 sono bellissimi, matasse da 100 gr da lavorare con ferri 4,5-5mm, uno dei filati più utilizzati su Raverly (più di 93.000 progetti)! La Ecological Wool, sempre 100% lana peruviana, ci piace perchè è tutta naturale (non tinta); si presenta in grosse matasse da 250gr, da lavorare con ferri 5,5-6mm.

lunedì 1 ottobre 2012

Scaldaspalle ai ferri circolari

Lo schema di oggi è quello di uno scaldaspalle da realizzare con i ferri circolari. E' molto semplice perché basta conoscere: il dritto, il rovescio e le diminuzioni. 
Avevo alcuni gomitoli di lana da lavorare con i ferri n°6, color lilla polvere, un po' spento e ho pensato di farne qualcosa da indossare spesso (magari in ufficio) e con quasi tutto.  



Per una misura media:

Montare 200 maglie avendo l'accortezza di mettere un segno dopo 120 maglie e, a differenza di quanto si fa di solito con i ferri circolari, voltare il lavoro (nel verso sbagliato per capirci), per poter creare il motivo, come da foto. 

Procedimento:

1 giro: lavorare rovescio
2 e 3 giro: dritto
4 e 5 giro: rovescio
6 e 7 giro: dritto
8 e 9 giro: rovescio
10 giro: dritto
11 giro: rovescio
12 giro: dritto

A questo punto sarà ben visibile il "gradino" da voltare nuovamente (come per rinediare ad un errore) e mettere il lavoro al verso. D'ora in poi lavorerete sempre tutti i punti come si presentano per 55 giri. 
Utilizzate ora dei segnapunti (o in alternativa delle graffette colorate) mettendone uno ogni venti punti per ricordarvi dove fare la diminuzione. 
Io ho diminuito per 6 giri prima di chiudere ma voi considerate l'ampiezza della vostre spalle e per rifinire un pochino ho lavorato un giro a uncinetto in maglia bassa. 



Il risultato di tutto questo lavoro è un bel motivo e uno scaldaspalle soffice e caldissimo da indossare anche su maglie a maniche lunghe, maglioni sottili o abiti. 
Chi fa un lavoro sedentario e le studentesse apprezzeranno!