giovedì 31 maggio 2012

Maglia e Rimaglia a impatto zero!

Da oggi posso finalmente urlare al mondo che il mio blog è a impatto zero!
  Partecipando alla lodevole iniziativa ambientalista promossa da DoveConviene.it, il sito che aggrega tutti i volantini promozionali e li rende consultabili online, ho permesso ad un nuovo albero di vedere la luce in una zona boschiva a rischio di desertificazione.


  L'iniziativa è molto semplice: per ogni blog che aderisce al progetto DoveConviene pianta un albero la cui produzione di ossigeno andrà a compensare le emissioni di anidride carbonica prodotte dal mio sito.
  Forse non tutti sanno che in media un sito internet si fa carico ogni anno dell'emissione di 3,6 kg di CO2, a fronte di ciò invece un albero è in grado di assorbirne fino a 5 kg all'anno. Il bilancio finale è a favore dell'ossigeno, il mio blog ne guadagna, l'ambiente ne guadagna e con lui tutti noi.
  DoveConviene tramite l'attività di distribuzione di volantini in formato elettronico si sta facendo portavoce di una nuova tendenza mirata alla diminuzione dell'utilizzo e spreco di carta per scopi pubblicitari. Tutti i più popolari e diffusi volantini, come quelli di Conad,
Grancasa,
Esselunga, sono ora disponibili anche online, consultabili al pc ma anche tramite apposite applicazioni per iPhone, iPad e Android.
  I volantini inoltre sono facilmente consultabili, eccone degli esempi:

Grancasa catalogo -> http://www.doveconviene.it/volantino/grancasa
Conad volantino -> http://www.doveconviene.it/volantino/conad
Esselunga volantino -> http://www.doveconviene.it/volantino/esselunga



In 12 mesi di attività sono stati già piantati più di 1.000 alberi, ma l'iniziativa non si ferma qui e per i prossimi mesi la sfida lanciata è ancora più ardua: piantare altri 1000 alberi entro la fine di agosto. Se l'intento riuscirà altri alberi verranno aggiunti al computo totale come premio alla zelanza dei blogger italiani. Perciò partecipiamo tutti numerosi!


Per chi vuole approfondire nel dettaglio sull'iniziativa vi invito a visitare http://www.iplantatree.org/project/7

mercoledì 30 maggio 2012

Borse Prada estate 2012

Ieri in Galleria Colonna a Milano ho fotografato la vetrina di Prada che esponeva queste borse estive in rafia crochet. I colori sono molto accesi e lucidi, non particolarmente di mio gusto ma fanno una gran figura. 
La rafia utilizzata per la realizzazione non è la stessa con la quale i fioristi decorano le loro composizioni ma se foste interessati vi consiglierei il filato Adriafil, che mi sembra proprio adatto all'uso. La gamma di colori proposta dalla Adriafil inoltre comprende anche delle sfumature molto piacevoli e più facilmente indossabili.



Se voleste provare a riprodurre qualcosa di simile, dato che il prezzo di listino è di €490, ecco il punto utilizzato per il corpo della borsa.  
VENTAGLI A SCALA (come illustrato nel blog il Filo)


r.: * 1 m. b., 3 m. cat., saltate 4 m. *. Term. con 1 m. b.
r.: * 4 m. a. 3 m. cat. 1 m. b., tutte puntate in ogni arco di 3 m. cat. *.

Rip. sempre la 2° r. puntando l’une. sotto le 3 m. cat. fra le m. a. e la m. b.



martedì 29 maggio 2012

Zara Knitwear, ipirazioni all'uncinetto

La lavorazione all'uncinetto, molto più che a maglia, si adatta alla stagione estiva specialmente per tutti quei disegni che si possono realizzare nella trama del tessuto.
Quest'abito è della collezione di Zara dello scorso anno ma non si discosta per niente dal concept estivo 2012 che troviamo nei negozi. 
Il bianco e i trafori la fanno da padrone e il risultato è una sorta di abito nuziale vintage, immaginiamo la modella con un bouquet in mano e un velo sulla testa e il gioco è fatto! 


Il top dell'abito e il collarino impreziosiscono una linea basic senza esagerare grazie anche al gioco cromatico tono su tono e l'abbinata sandali e borsa in cuoio sottolineano un certo aspetto monacale che non disturba affatto. 


Per ottenere un'effetto simile basta utilizzare un abito lungo in colori chiari ad una stola lavorata "rete da pesca" con sandali ultraflat e una tracolla dalle dimensioni contenute. 



domenica 27 maggio 2012

Cappello estivo all'uncinetto

Stradivarius propone questo semplicissimo cappello in paglia con due fiori all'uncinetto applicati. 
La trovo una bella idea per l'estate, semplice e pulito. 


Basta realizzare due o più fiori ma anche stelle all'uncinetto, se preferite, in filato di colore bianco e il più sottile possibile per ottenere un'effetto pizzo. 


Per rifinire scegliete delle perle di legno tono su tono considerando il colore del cappello. Cucite le perle sul fiore e poi fissate il tutto con la colla a caldo, che vi assicura un risultato duraturo.


 Una volta terminato non resta che aspettare un bel sole caldo e andare a prendersi un gelato! 

venerdì 25 maggio 2012

Libri sulla maglia: Lynne Watterson

Oggi vi racconto da quali libri sulla maglia prendo ispirazione per i miei lavori e per i miei post e prometto che a breve inizierò a pubblicare anche le mie cose. 
I primi libri che ho comprato sono stati quelli di Lynne Watterson, che potrete trovare nelle librerie Feltrinelli ma anche online nel loro sito o su Amazon, e tutt'ora sono i migliori che abbia avuto. Non posso fare a meno di consultarli anche più volte al giorno, sia per le spiegazioni esaustive sia per le belle immagini. 
Ve li propongo in carrellata perché sono sicura di farvi un grosso favore facendoli conoscere a chi ancora non li possiede e se già li avete ricordate che sono un bellissimo regalo per knitter addicted come voi!

Le trecce sono da sempre una mia passione: versatili e abbelliscono qualunque lavoro, anche il più semplice ma avevo paura fossero troppo complicate per me, che ero ancora alle prime armi. Vi confesso che non riesco ancora ad eseguirle alla perfezione o a trasferirle su tutti i miei progetti ma questa è un'esperienza che va acquisita. Il libro spiega passo passo tantissimi schemi di trecce ma sopratutto propone deliziosi pattern con i quali fare pratica.
Lo schema per questo set da tavola lo trovate nel libro di cui sopra, semplice e di grande effetto.
I punti traforati invece non sono mai stati una mia passione, li associavo a qualcosa di vecchio e pomposo ma ho deciso di fidarmi di Lynne ancora una volta e non ho mai rimpianto di averlo fatto. 
Come non innamorarsi di questo cuscino rosa con il marabout? 

Spero di esservi stata utile e di avere prima o poi notizie di qualcuna di voi che mi racconti della sua esperienza con questi libri. Non sono adattissimi alle principianti in effetti ma vi portano rapidamente ad un livello avanzato se avrete la pazienza di passarci un po' di tempo. 

giovedì 24 maggio 2012

Borse all'uncinetto per l'estate 2012!

Le borse, specie all'uncinetto, sono diventate un must come abbiamo visto nella scorsa intervista a Pia Carolina Carfagno e molte knitters appassionate ci hanno chiesto un bis. 
Affrontammo per la prima volta l'argomento a novembre con le borse di Stella McCarty, Michael Kors e Anya Hindmarch e vi ricordate quando abbiamo parlato delle borse di Prada?.
Le borse infatti sono una delle passioni di tutte le donne, seconde (forse!) solo alle scarpe. Si innesca un vero e proprio feticismo per quelli che sarebbero meri contenitori se non fosse che in pelle, canvas, plastica trasparente, carte di caramelle, tessuto e si, anche in filato, prendono forme tanto piacevoli da ammaliare. 


Si dice che ne bastino due nell'armadio di una donna: un grande classico da giorno e una pochette gioiello per la sera, ma come si può resistere alle proposte sempre nuove degli stilisti? Forse solo considerando il prezzo ma le alternative sono sempre più accessibili e adatte a tutte le tasche. 
Noi knitting e crochet addicted però non possiamo non buttare un occhio, anche critico, sulle ultime creazioni. 
Da Missoni a Dolce & Gabbana, a Ralph Lauren ecco una carrellata di novità che contemplano l'uso appassionato della tecnica all'uncinetto anche se, pure stavolta, c'è davvero da chiedersi certi prezzi da dove saltino fuori!

Le due borse che potete ammirare qui sotto sono della collezione estiva di Dolce & Gabbana, che scelgono il bianco panna impreziosito da gemme multicolor per questa stagione. Come sempre a fare la differenza sono i dettagli che in questo caso si pagano cari: € 1,850 per la shoulder in rafia e pelle e € 995 per quella profilata in nero.

Il sacchetto firmato M Missoni è in cotone 100% con dettagli in pelle arancio, non più grande di un melone e con il prezzo più onesto (!) 195 euro. 

Ralph Lauren Collection ha scelto il crochet in maniera molto decisa per quest'estate e noi vi proponiamo solo due delle borse della sua collezione. Bellissima lavorazione, molto semplice per la tote azzurra molto capiente e di grande effetto al modico prezzo di €495; mentre vi troverete a spendere €895 per il sacchetto bianco iper-lavorato e impreziosito da perline. 



Avete visto le proposte degli stilisti, siamo certi che saprete farvi ispirare. Il leit motiv sembra essere la scelta semplice dei punti e la tinta unita: se volete realizzare borse elaborate meglio che abbiano dimensioni contenute mentre per le grandi tote e shopper bando alle complicazioni. 

mercoledì 23 maggio 2012

Scarpine bimbi all'uncinetto su Etsy!

Sono sempre alla ricerca di novità creative, da ovunque esse arrivino e Etsy è certamente uno dei canali favoriti. 
In particolare proprio ieri ho scovato questi gioiellini made in Israel che trovo originali, curati e bellissimi. 
Leninka, il negozio del quale sto parlando, ne produce anche di più grandi con suola in pelle, lavorati e cuciti a mano. Vi lascio indovinare quali siano le mie preferite, ma chi ci segue più assiduamente non avrà problemi ad individuale, vista la mia passione manifesta per i colori!




In questo caso devo dire che non apprezzo solamente l'intuizione nella riproduzione della tipica scarpa adulta (ma in formato bimbo) mi entusiasma la confezione, attentissima.
Mi piacciono i dettagli in pelle per niente scontati e messi proprio dove non daranno fastidio ai piedini, anche i lacci decorativi sono una bellissima trovata. Promosse a pieni voti!

lunedì 21 maggio 2012

Ekaterina Kukhaneva: maglieria moda inverno

Non ci siamo ancora abituati all'idea della primavera che riporto la vostra mente dalla moda invernale. Lo so ma mi ringrazierete quando vi svelerò gli spunti per gli accessori A/I 2012-'13 della stilista Ekaterina Kukhaneva!
La sua passione è la maglieria impalpabile e molto scivolata impossibile da riprodurre a mano ma gli accessori, quelli si che possono ispirarci e dato che durante l'estate si mettono sempre più da parte i ferri del mestiere perché non avvantaggiarci?
La cartella colori comprende il grigio azzurro, il blu elettrico, il viola pervica e l'intramontabile nero. Potete giocare con tutte queste tonalità sia per ravvivare il vostro guardaroba che per aggiungere un tocco di colore nell'attesa di abituarvi ad essere più audaci.
Il girocollo importante risolverà molte situazioni casual aggiungendo un tocco personalissimo ad un outfit un po' spento. Ricorda i bijoux in pizzo macramè anni'70 citati nel film Dark Shadows, nelle sale in questi giorni. Non spaventatevi delle dimensioni tanto più grande lo realizzerete tanto più senso avrà di esistere nel vostro guardaroba. 

Il turbante aggiunge un tocco di teatralità anni '40 e tiene davvero caldo. Dona sia ai tagli molto corti che ai capelli lunghi purché freschi di shampoo e molto curati. Non amo i motivi jacquard e neppure tutto ciò che li ricorda ma in questo caso quello che ci interessa è la sostanza. Se vorrete cimentarvi vi consiglio un colore diverso dal nero, che nasconde le belle pieghe tipiche di questo copricapo a meno che non vogliate aggiungere un tocco di lurex o una grande spilla per un'effetto glamour da sera. 

L'orecchino mono è tornato di moda e questo riprende il motivo del girocollo. Lo consiglio a chi ha una bella capigliatura da spostare sul lato opposto all'orecchino proprio come nella foto. L'effetto sarà sofisticato. 
Questo scollo lavorato può essere rielaborato come sotto collo per una camicia semplice, al posto del cravattino, o abbinato ad un top. In questo caso via libera ai punti molto impegnativi che non daranno l'effetto "superato" se abbinati a pezzi ultra basici.

Non spaventatevi per la foto, voglio solo farvi notare la parte finale della gonna. Sembra proprio uno scialle vintage. Potrebbe essere interessante provare a realizzarne uno da indossare stile pareo, magari sui jeans.



sabato 19 maggio 2012

WWKIP e un Gadget per voi: ecco come averlo!!!!!



Iscrivetevi all’evento WWKIP su Ravelry, e quando verrete all’appuntamento per sferruzzare insieme a noi riceverete un simpatico gadget in omaggio: la shopper di Pippicalzelunghe, da utilizzare come borsa porta-lavori!  
World Wide Knit in Public Day
Il nostro appuntamento romano per sferruzzare in pubblico “en plein air” è ufficiale su www.wwkipday.com
Quest’anno gli incontri per il “WWKIP day” (Giornata mondiale della maglia in pubblico) si terranno nella settimana dal 9 al 17 giugno. Noi vogliamo replicare la bella giornata passata lo scorso anno ed abbiamo già fissato l’appuntamento a Roma per sabato 9 giugno, dalle 15:00 alle 19:00 
Siete tutti invitati!!
ITALY, ROME 
HOSTED BY: PIPPICALZELUNGHE 
LOCATION: VILLA PAMPHILI, VIA VITELLIA 102 
TIME: 15:00 
DATE: JUNE 09, 2012
Come raggiungerci: 
Villa Pamphili, in Via Vitellia 102
Per favore portate: 
i vostri progetti a maglia, sia ai ferri che uncinetto o qualsiasi altro lavoro che riguardi i filati.
Piano B: 
In caso di pioggia, possiamo chiedere un tavolo nel vicino “Vivi Bistrot”
Questo KIP non è un evento esclusivo 
Ci sono bagni disponibili gratuitamente

venerdì 18 maggio 2012

Abito da sposa all'uncinetto

Il matrimonio è uno degli eventi più importanti della vita e le nuove spose sempre più spesso decidono di mettere in gioco le loro personalità dimenticandosi della tradizione. 
La sposa di oggi è l'esempio perfetto di ciò di cui sto parlano: una vera crochet girl con un forte senso del gusto che è riuscita a realizzare un abito meraviglioso! 



Il risultato è credibile, ben strutturato e nonostante mantenga un profilo vintage perché composto da tanti "centrini" rispetta perfettamente le linee del corpo e le proporzioni. 
Per ravvivare il tono dell'abito inoltre ha utilizzato una bella stoffa colorata come base che dona un'accento spiritoso senza dimenticare il glamour.



Se volete continuare a sognare con gli abiti da sposa ecco quello di Jemma Sykes!

martedì 15 maggio 2012

Zara Knitwear estate 2012: proposta creativa

Ieri ho avuto tempo di fare un giro per il centro e sono passata da Zara in Duomo. Tra le tante proposte knitwear ne ho trovata una molto interessante per la semplicità e al contempo per l'effetto che produce. 
Ogni appassionata che si avvicini alla maglia impara immediatamente a lavorare a maglia rasata e certamente creare un quadrato è molto più facile che impazzire con gli scalfi. Questo maglioncino quindi è perfetto ed ha una linea che lo rende adatto sia alla stagione estiva che a quella invernale, basta cambiare filato! 
Il colore è accattivante, studio di psicologia della pubblicità infatti confermano che proporre un prodotto bianco crea immediato interesse. Cosa c'è di meglio dunque di un leggerissimo maglione di colore bianco per la primavera?

Dalla foto sembra che la maglia abbia le maniche ma è solo un'impressione. Quelle che vedete infatti sono solo le alette laterali del rettangolo, che essendo molto ampio, ricadono piacevolmente. 
Le cuciture che di fronte non sono visibili spuntano nella visione posteriore e rifiniscono bene il capo che ha un aspetto sofisticato se consideriamo la facilità e rapidità della lavorazione.
Consideriamo a questo punto l'aspetto più interessante: l'abbinamento dei due spessori della lavorazione. Questa tecnica la propongo sempre duranti i miei corsi di Maglieria Creativa perché con il minimo sforzo assicura il massimo risultato! Dopo aver visto questa immagine, se guarderete le due precedenti vi renderete conto molto meglio dell'effetto ottenuto. 
Se deciderete di sfruttare questa alternativa per impreziosire i vostri lavori ricordate che basta iniziare il lavoro con un ferro adatto al filato e poi utilizzarne uno molto più grosso (es.: prima un ferro 5 e poi un ferro 9). 
Considerate anche la rielaborazione che è uno degli aspetti più importanti; questo infatti è solo uno spunto potreste ad esempio lavorare la parte interna a maglia rasata stretta e le ali laterali a ferro più grande oppure focalizzarvi solo su una delle due ali. 
Non abbiate paura di sperimentare e se mai decideste di realizzare un lavoro sulla base di questo post ricordate di spedirci le vostre immagini, saremo felici di pubblicarle!

giovedì 10 maggio 2012

Patricia Bown: fashion textiles

"Ho imparato a lavorare a maglia a 7 anni ma è stato solo quando ho preso il textile degree, da studentessa matura, che ho imparato ad apprezzare la versatilità dei tessuti fatti a mano. Adesso mi sono specializzata nell'uso di tecniche tradizionali del lavoro a maglia, all'uncinetto e dell'infeltrimento per creare pezzi di arte contemporaneo a tattile per installazioni, esibizioni, accessori fashion e interior design." 
Si presenta così Patricia Bown, con un curriculum di tutto rispetto. La sua storia come artista tessile specializzata nel knitting comincia durante l'infanzia, come per buona parte delle appassionate, e prosegue durante la vita adulta grazie ad un paese in cui questo tipo di attività è supportata da importanti scuole di design. Ma non finisce qui: "Il mio ultimo lavoro si concentra sulla versatilità dei materiali di scarto, studiando come poterli incorporare a pezzi utili e decorativi." 
L'artista ha deciso infatti di cavalcare l'onda del riciclo per dare un valore aggiunto, di sapore bio, al suo lavoro, come stanno facendo altri importanti artisti della scena internazionale. Dimostra inoltre anche dai suoi prodotti una passione nei confronti dei temi naturali. 
"L'ispirazione e il punto di partenza per il mio lavoro viene dalla natura. Sperimentando con la manipolazione e la costruzione uso fibre e filati per interpretare le texture, le forme e cambiare i colori al passo con le stagioni producendo sculture che stanno al centro tra arte e artigianato."

Una personalità così concentrata sull'eticità dei materiali e del riciclo legato ai temi artistici già può essere di grande ispirazione ma Patricia Bown fa un passo avanti. 
Cogliendo la grande potenzialità della maglieria e della produzione hand made, prende un diploma nel 1979 in Occupational Therapy una figura che qui in Italia fa ancora fatica a venire riconosciuta e utilizza la sua manualità per aiutare nella riabilitazione. "Come arte-terapista qualificata sono particolarmente interessata all'aspetto terapeutico dell'arte e dell'artigianato, apprezzo infatti l'influsso positivo che hanno sul benessere fisico e psichico. La mia grande varietà di esperienze mi da la possibilità di lavorare con individui, giovani artisti e gruppi sia singolarmente che in progetti, inclusi i programmi di Arte Terapia". 

martedì 8 maggio 2012

Progetti estivi: accessori all'uncinetto!

Cavalchiamo l'onda dell'estate dopo l'intervista con Pia Carolina Carfagno e parliamo di accessori. Il tema è marino e contempla l'uso di pietre dure come il turchese e filo di lino o cotone in tonalità rigorosamente naturali. 
Le lavorazioni semplici esaltano la bellezza della pietra e seguono le linee del legno, materiale naturale per eccellenza. 

E' Vogue Knitting a fornirci l'ispirazione in questo caso e siamo ben contenti di prendere spunto. 
Le loro immagini sono come sempre esaurienti, sopratutto per immergerci nell'atmosfera estiva fatta di abiti freschi, tessuti svolazzanti da impreziosire con un bracciale o un girocollo. 


Questo tipo di bracciale è semplice da realizzare ma c'è bisogno di un po' di pazienza nel legare il capo del filo all'interno degli anelli della chiusura. Consiglio, a chi volesse cimentarsi, di fare prima una prova di lunghezza per evitare di avere come risultato una circonferenza troppo stretta o troppo larga. Fate attenzione a scegliere delle perline che abbiano un foro sufficientemente largo da far passare agevolmente il filato ma prediligete perle piccole per non caricare un polso di peso eccessivo. 

A differenza del precedente progetto, in questo caso potete utilizzare delle pietre più grandi e impegnative, vi suggerisco inoltre di scegliere dello spago per la realizzazione di questa collana. L'abbinamento finale è rustico e piacevole al tempo stesso, inoltre la rigidità dello spago sostiene perfettamente il peso maggiore delle pietre. 

Ecco uno dei miei preferiti. Scendere in spiaggia in costume con due o tre bracciali (su un unico polso!) come questo cambia subito il look più semplice che ci sia. Inoltre sia il legno che il filo di cotone possono entrare in acqua. A seconda dei punti che utilizzerete il risultato sarà più simile alla rete da pesca o ad un raffinato pizzo, per poterli indossare in ogni occasione. 

Nonostante i pendenti non piacciano a tutti e non siano sempre facili da scegliere e indossare questi si fanno piacevolmente notare. Proposti come nel look della foto danno il massimo: una bella treccia morbida una canottiera e una camicia aperta tono su tono e il gioco è fatto. 

lunedì 7 maggio 2012

Giovani stilisti: intervista a Pia Carolina Carfagno

Prende in mano l'uncinetto all'età di sette anni grazie alla nonna e non se ne separa più. La passione la spinge a creare accessori sempre più studiati che attirano l'attenzione delle amiche che iniziano a chiederle pezzi unici ad hoc ed è così che nel 2009 nasce Pia Hand Made
Dopo alcune esposizioni ha scoperto l'utilità che internet e i social network potevano avere nel pubblicizzare in suo lavoro e per fortuna crea la sua pagina facebook attraverso la quale possiamo essere sempre aggiornati sull'andamento delle sue collezioni. 
Maglia e Rimaglia:Da dove prendi l'ispirazione?
Pia Hand Made: A volte sogno i miei accessori. Sembra strano si, ma li sogno davvero. A volte invece mi ispira quello che ho intorno: la mia casa, la mia cagnolina, il parco ma sarei ipocrita se non dicessi che anche le riviste mi aiutano, soprattutto per i colori. Gli accostamenti di colore che trovo sulla riviste di moda mi fanno impazzire. Missoni e Marras sono i miei preferiti ma aggiungerei anche Marni.
M&R: Ci avviciniamo alla stagione calda e le vendite di filati hanno un calo vertiginoso. Secondo te cosa succede in questi mesi che porta tante appassionate a mettere da parte ferri e uncinetti?
PHM: In molte pensano a ferri e uncinetto come un hobby "invernale" con i quali fare il maglione di lana, la sciarpa, la copertina mentre l'uncinetto magari si usa anche per qualche centrino. D'inverno inoltre si sta più in casa e si ha più "tempo libero" diciamo. 
D'estate le giornate si allungano, chi ha figli esce, va al parco, chi è anziano sta al fresco nel giardino o in casa a fare altre faccende, i ragazzi, bè escono.
M&R: Il tuo lavoro però dimostra esattamente il contrario cioè che questo tipo di lavoro si presta per creazioni decisamente rapide e sfiziose per l'estate.
PHM: E' proprio quello che voglio comunicare. Anche nel periodo invernale, ad esempio, immaginare una collana di lana è un pò strano invece adesso sembra stia entrando nella normalità. D'estate non credevo di avere questo successo! Dalle borse, agli accessori, le ragazze, le signore, si meravigliano quando vedono un pizzo all'uncinetto color fuxia che sta benissimo sul vestitino di seta che hanno appena comprato. E' una bella soddisfazione.
M&R: Parlando proprio del riscontro sul pubblico, come procedono la promozione del marchio e la vendita?
PHM: Dopo due anni mi sono fatta conoscere e attraverso facebook sono riuscita a crearmi una piccola clientela fidelizzata e alcuni negozi hanno i miei accessori in contovendita inoltre la conduttrice di un programma in Romagna ha voluto indossare dei miei accessori diventando così la mia prima testimonial volontaria. 
M&R: Quale consiglio ti senti di dare ad una persona che voglia intraprendere il suo stesso percorso?
PHM: Non è affatto facile, c'è tanta concorrenza, servono coraggio, volontà e forza d'animo. E' un pò una lotta continua nel rubacchiare idee e spacciarle per proprie, bisogna prepararsi  a tirare fuori gli artigli. Dopo due anni intensivi sono ancora agli inizi, non posso permettermi un laboratorio vero e proprio, ancora faccio tutto per "hobby". Gli investimenti sono tanti, ma con un pò di fortuna e buona volontà credo che tutti possano farcela se ci credono davvero.
M&R: Quali sono i tuoi prossimi progetti?
PHM: Il mio obiettivo è entrare nel circuito milanese. Milano è la città della moda e voglio entrarci anche io. Nel frattempo sto preparando un evento di lancio della collezione estiva qui a roma poi si partirà per milano. Incrociando le dita!

sabato 5 maggio 2012

Il lavoro estivo: knit e crochet.

Mi sono spesso chiesta come mai con l'arrivo della bella stagione si mettano da parte ferri e gomitoli mentre l'autunno e l'inverno sembrino essere periodi privilegiati per la cura di questo nostro hobby. Cosa succede intorno a marzo e aprile che spinge le knitter a mandare i propri attrezzi 'in vacanza'?

Non può certamente essere la mancanza di filati adatti perché lino e cotone, anche elasticizzato, sono materiali freschissimi e versatili. Non può essere la mancanza di spunti perché le cartelle colori delle maggiori marche subiscono un incremento decisamente positivo in questi mesi caldi. Non può essere neppure la mancanza di tempo perché le giornate si allungano e anche le pause dal lavoro non sono più solo fine-settimanali. Quindi cosa succede?

Ho paura che la verità sia che siamo ancora troppo legate alla sindrome che chiamo da "stratificazione", che il filo cioè eserciti il suo fascino solo quando abbiamo bisogno di realizzare capi che vadano a coprire: sciarpe, maglioni, coperte, cappotti, giacche, scaldamuscoli, guanti. Ma siamo sicuri che non ci siano alternative?

Una borsa riutilizzabile come questa aiuta a sensibilizzare anche i più piccoli nei confronti del riuso e dell'ambiente. E' un progetto semplice da realizzare anche con rimanenze di filato e può essere d'aiuto sia per la spesa che durante le gite al mare.
Etsy shop: theknottedpineapple

Un altro genere di borsa che piace anche alle ragazze più giovani. Sono molti i fashion designer che nell'ultimo periodo hanno puntato sulle mattonelle vintage come queste. I colori sono allegri senza risultare eccessivi e i manici in pelle rifiniscono egregiamente.
Etsy shop: knittingcate

Se cercate un progetto rapido e indolore ecco delle graziose spille. Fiorellini ma vanno bene anche disegni geometrici o più particolareggiati a seconda del vostro livello di esperienza e dell'occasione per la quale li state preparando. Sono adatti anche come fiocchi per le bomboniere di un battesimo.
Etsy shop: SweetCrocheterie

Il periodo dell'anno si presta alla produzione di capi per i più piccoli, perché sono veloci da realizzare per via delle misure ridotte. Questa bimba non è deliziosa con la sua cloche?
Esty shop: CreativeDragonfly

Per finire la nostra carrellata di proposte un simpatico pupazzo. Ci vuole davvero poco, se ne posso terminare diversi stando comodamente adagiati sotto l'ombrellone. Un paio di bottoncini e il gioco è fatto. Sono idee solidali se donati per beneficenza.
Etsy shop: madebygajaa

Grande saldo Drops e non solo nel Laboratorio di Pippicalzelunghe


Visita il nostro e-shop http://www.ppcalzelunghe.com/e-shop/filati-in-offerta/ Questa offerta è valida per tutto il mese di maggio