lunedì 24 settembre 2012

Multa a Chanel per contraffazione

Chi se lo sarebbe aspettato che il noto marchio francese sarebbe stato condannato a pagare una multa di duecento mila euro (più interessi) per contraffazione, eppure è proprio quello che è accaduto ieri. 
Il tribunale di Parigi ha dato ragione all'azienda World Tricot che dal 2005 lottava per far valere i suoi diritti, ma cosa è successo nello specifico? 
Anni addietro la società di cui sopra aveva proposto una giacca crochet alla maison che era stata però cassata senza possibilità di appello; figuratevi dunque lo stupore del piccolo terzista quando si è visto la stessa giacca sfilare in passerella, prodotta però da un concorrente italiano! 
Nonostante sembrasse una causa senza speranza ieri, appunto, la svolta con il riconoscimento - come ha detto l'avvocato della parte lesa "della creatività di tutti coloro che sono all'ombra del loro atelier". 


C'è di ribatte che Chanel è uno dei marchi con maggiorni problematiche legate al tema della contraffazione. La loro borsa matelassé con tracolla a catenella dorata, la famosissima 2.55, è una delle più copiate ma può essere considerata una giustificazione? Che ne pensate? 

Nessun commento:

Posta un commento