lunedì 2 gennaio 2012

Rientro glamour dalle vacanze

Sono giorni che non ci facciamo compagnia con i nostri post e iniziavo a sentirne la mancanza. Le porte dell'anno nuovo si sono spalancate e nonostante il freddo inverno il vento porta tante novità. 
Vi scriveremo molto più spesso da Milano regalando pillole di gusto dalla città della moda, condivideremo immagini e spunti per lavori sempre più belli e creativi e cercheremo di realizzare il vostro desiderio di una collezione di schemi speciali per i lettori di M&R! 

Vi segnalo intanto un giovane talento scovato dalla sottoscritta su Raverly. Si chiama Lauren Riker e per tanti anni ha disegnato biancheria intima, la sua tecnica trasferita nel lavoro a maglia ha dato vita a deliziosi pattern che vi consiglio di considerare per farvi un femminile regalo di buon auspicio. 

Ecco un capo che non si vede spesso realizzato a maglia. Le knitters solitamente evitano di avere a che fare con quello che non conoscono e finiscono per "specializzarsi", non sempre volutamente, in maglioni e sciarpe solo perché il primo pattern affrontato è andato bene. Io consiglio di osare con questa bellissima gonna a tubo, giocando con le lunghezze a seconda della persona che andrà ad indossarla. Un altro tentativo di personalizzazione può essere quello di mettere un nastro a contrasto per esempio viola o arancio.
Con una vestaglietta del genere chi avrà paura di non essere attraente appena sveglia?! Questa è realizzata in ciniglia e mi sembra un'ottima idea: prima di tutto si presta al lavaggio, non fa pelucchi, non irrita anche indossata sulla pelle nuda e crea un bell'effetto a righe durante la lavorazione. 
Ho solo un gran bene da dire di queste coulotte. Le piccole rouches rifiniscono leziosamente un capo già molto femminile e il cordonetto le rende ancora più confortevoli. La scritta sul lato B oltretutto può essere modificata a piacimento. Se infatti doveste decidere di acquistare il modello avreste in omaggio anche della carta da cartamodello per i vostri esperimenti. 
Ed ecco una vera chicca! Una mascherina da notte double-face (sull'altro lato originale c'è scritto "meow!") a forma di micio. Non l'avevo ancora mai vista questa. Fate attenzione alla lana che decidete di usare in questo caso perché sfregherà tutta la notte sulla pelle del viso e se non volete svegliarvi arrossate segnate quello che sto per scrivere: rivestite il retro della mascherina con del raso di seta!

 

2 commenti:

  1. Bella la gonna! Che cose carine... :)

    RispondiElimina
  2. Visto che bello? Bisogna sperimentare! Ci vediamo all'ultimo appuntamento del corso! Ciao.

    RispondiElimina