venerdì 16 dicembre 2011

Progetto maglia: da dove partire e come procedere.

Ecco uno degli aspetti del lavoro più sottovalutati: la progettazione. Capita spesso in laboratorio di sentir dire che si è comprato un filato per questo o quel motivo, che ci si vuole realizzare questo o quel lavoro. Niente di sbagliato fin qui, ma cosa succede quando a fine anno ci si ritrova con un maglione giallo, un collo verde, tre cappelli multicolor, un abitino melange, uno scialle arancio? 


Al momento di fare un bilancio sono in molte a lasciare nell'armadio almeno la metà dei loro lavori perché non ne sono soddisfatte o perché non riescono ad abbinarli con quel che hanno nell'armadio. Nonostante siano anche consapevoli delle motivazioni per le quali quegli oggetti finiranno nel dimenticatoio, ricominceranno a fare inevitabilmente gli stessi errori, quasi fosse un karma negativo. 


Ecco che arriva questo post, adatto sia alle principianti che alle più esperte perché non parliamo di tecnica in questo caso ma di organizzazione del lavoro. 
Chiediamoci 'quanto siamo produttive?', se riusciamo a portare a termine due o tre progetti all'anno possiamo anche fare qualcosa di stravagante, se invece al contrario siamo molto attive lo studio del lavoro è necessario. 


Guardate ora questa immagine:
 
è la collezione jeans di Victoria Beckham, non c'entra niente con la maglieria ma guardate ogni singolo pezzo di ogni foto. 
Sono capi molto semplici e portabili sia insieme che da soli. E' a questo che bisogna puntare quando si progetta il lavoro durante il corso dell'anno. 

Capisco che non sia sempre fattibile, lo scopo non è certo quello di progettare e realizzare ogni anno un'intera collezione P/E e A/I ma piuttosto darsi delle direttive che ci diano sicura soddisfazione. Per facilitarvi il compito vi proponiamo noi una tabella di marcia modello base. Perché siamo sicure che dopo aver notato i progressi, sarete voi stesse a modificarla seguendo le vostre esigenze:

  • Scegliere due soli colori da utilizzare in un massimo di tre sfumature ciascuno.
  • Prediligere una forma semplice e portabile, in sintonia con il nostro stile. 
  • Quando cominciamo il lavoro scegliamo in anticipo gli altri capi con i quali vorremmo indossarlo.
  • Fissiamo subito una scadenza di tempo (es. 1 mese per una maglia)
  • Fotografiamo ogni lavoro finito e conserviamo le foto con data in un album. Potremo monitorare i progressi. 
Ovviamente siamo a disposizione per ogni tipo di perplessità o consiglio e saremo felici di ricevere le testimonianze e le immagini dei vostri lavori. 


Nessun commento:

Posta un commento